Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Zaini, astucci, libri, copertine, fogli per arte, squadre e compassi per tecnologia, materiali per progetti in classe: la scuola è diventata un vero e proprio salasso per le famiglie. Secondo il Codacons, si è arrivati a spendere anche più di 500 euro per il materiale scolastico. Non contando i libri, con i quali si raggiungerebbe la cifra di uno stipendio medio di 1100-1200 euro per ogni studente.
Il rincaro, nel 2019, è stato del +2,5% e si è arrivati a spendere dai 22 euro l’anno per i primi anni della primaria ai 50 del quinto anno, passando dai 680 euro per le medie, fino ai 400 delle superiori che, però, sono annuali.

È possibile risparmiare?

In aiuto delle famiglie sono accorse numerose applicazioni. Amazon, ad esempio, con il suo Back to School, ha disposto il 10% di sconto su un catalogo di libri molto ampio, promuovendo anche lo sconto di 5 euro con un minimo di 20 euro spesi da usare per acquistare altri prodotti presenti sul sito. Per facilitare l’acquisto, inoltre, ha messo a disposizione adozionilibricolastici.it tramite cui si può cercare la propria classe e vedere i libri scelti dagli insegnanti. Senza contare la facilità del reso, che può essere effettuato senza spiegare le motivazioni, e i prezzi ridotti dell’ampio catalogo dei materiali scolastici.

Se si vuole risparmiare ancora, si può usare il Web e altre app per cercare e acquistare libri usati per arrivare a ridurre le spese anche del 30-40%.

Ma il rientro a scuola non prevede più solo i libri e i materiali scolastici tradizionali: sono necessari sempre più necessari gli smartphone. Le scuole, di solito, hanno a disposizione computer, ma sono spesso obsoleti e gli studenti preferiscono usare i loro dispositivi personali che, nonostante possano rappresentare fonte di distrazione durante le lezioni, è bene imparare a usarli al meglio per sfruttarne ogni vantaggio. Ad esempio, in Italia, possono essere scaricate applicazioni come Diario Smart, che è collegata ai registri elettronici di classe, Scuola|Diario Orario & Voti, utile per visionare i voti scolastici e le medie, e Uniwhere, che è dedicata agli studenti universitari.

In definitiva, i vantaggi ci sono e bisogna solo imparare a capire come sfruttarli.

Leave a Reply

×

Hello!

Click one of our representatives below to chat on WhatsApp or send us an email to mariocorallo@gmail.com

× Ciao! Come posso aiutarti?